mercoledì 25 novembre 2009

Laurent Blanc: «Più pressione sulla Juve»


Nulla da fare per Jussiè, oltre che per Gorcouff, ma qualche possibilità di recupero per Chamakh. Laurent Blanc, durante la conferenza stampa tenuta alla vigilia della sfida tra Bordeaux e Juventus, nutre ancora qualche speranza di recuperare l’attaccante franco-marocchino: «Dopo l’infortunio patito da Chamakh avevamo poche speranze di vederlo in campo domani. Nelle ultime 48 ore è migliorato molto e speriamo che l’evoluzione continui anche sino a domani».

Gli infortuni non cambiano comunque i piani di Blanc: «Preparerò la gara nello stesso modo in cui l’avrei preparata se avessi avuto tutti i giocatori a disposizione. È sempre interessante giocare contro la Juventus, in casa, per quanto riguarda la motivazione non devo fare nulla. Rispetto all’andata la Juve però ha cambiato il sistema di gioco, visto che schiera un solo attaccante. Non ci sarà Iaquinta, ci saranno Diego e Sissoko e mi pare che ci sia anche il miglior giocatore della Juventus: Gigi Buffon».

La partita sarà probabilmente decisiva per assegnare il primo posto nel girone A: «Non sono originale se dico che il primo posto ci darebbe più vantaggio per gli ottavi. Abbiamo visto lo scorso anno, se il Lione fosse arrivato primo avrebbe evitato il Barcellona negli ottavi. E poi ci sarebbe il vantaggio di avere la seconda partita in casa».

I bianconeri sicuramente avranno maggior pressione addosso rispetto ai girondini: «La Juventus si gioca la qualificazione e dunque ha più pressione perché se dovesse perdere contro di noi si dovrebbe giocare il passaggio del turno nell’ultima partita visto che il Bayern molto probabilmente batterà il Maccabi Haifa. Noi abbiamo solo la pressione di guadagnare il primo posto, loro devono ancora centrare la qualificazione».

Il Bordeaux marcia spedito in Champions, ma in campionato ultimamente ha incontrato qualche problema: «Un risultato positivo contro la Juve ci potrebbe aiutare, certo, ma in ogni caso ci troviamo in una situazione perfetta: siamo già qualificati e giochiamo davanti allo stadio pieno con la Juventus. Questo è un grande piacere, anche se il piacere più grande nel calcio rimane vincere. In Champions le cose vanno ottimamente, in campionato abbiamo avuto qualche difficoltà, ma nulla di preoccupante, ci sono squadre che hanno ben altri problemi. Se potessi giocherei anche io questa partita».

da Juventus.com

Nessun commento:

Posta un commento