mercoledì 28 ottobre 2009

Piccole soddisfazioni quotidiane

È difficile plasmare una cosa non tua, questo sarà un anno di adattamento, di spirito di sacrificio e di delusioni". È il pensiero di Claudio Ranieri alla vigilia della sfida di campionato in casa dell'Udinese e dopo la brutta sconfitta casalinga con il Livorno. "Siamo a 4 punti dal quarto posto e firmerei per questa posizione a fine campionato, anche se me la vorrei giocare sino in fondo - sottolinea il tecnico giallorosso subentrato in corsa a Spalletti - però sapevo che non sarebbero state tutte rose e fiori. Mi aspetto delle difficoltà con la rosa al completo, figurarsi quando non lo è: non sono Silvan, sarei venuto più volentieri negli anni dei grandi acquisti, ora lottiamo e andiamo avanti. So però che alla fine con il lavoro si riesce a migliorare, sono fiducioso, anche se non sempre si può ottenere il massimo".


E' in qualche modo rincuorante sapere che non è più il mio allenatore :)

Nessun commento:

Posta un commento