martedì 25 novembre 2008

Pagelle: Zenit - Juventus



MANNINGER 8 dategli un cantatù e sembrerà un fenomeno. Le Seredova ci spiace per lui ma al momento sono esaurite , provi a chiedere a Boncompagni se gliene avanza qualcuna

MOLINARO 6.5 solo e abbandonato da Nedved, in fase difensiva patisce in qualche occasione. In avanti si fa trovare sempre puntuale , assiste Iaquinta in occasione del palo e mostra più attenzione e tranquillità del solito. Un perfetto sponsor per l'otto per mille alla chiesa cattolica

CHIELLINI 7.5 difende per quattro e sembra anche annoiarsi. Pare che una volta arrivato abbia chiesto "beh?e ci voleva tanto a fare la transiberiana?"

MELLBERG 6.5 granitico , esperto,con un'ottima scelta di tempo. la versione casta di John Holmes

GRYGERA 6.5 nella steppa sconfinata a 40 sotto zero se ne infischiano del gelo i migliori terzini del mondo. Forse esagero ma ormai l'ho preso in simpatia,se non vi va bene leggete altre pagelle

NEDVED 4.5 mi scoccia, voto fisso da qui al momento del ritiro, il commento scrivetelo voi

SISSOKO 4.5 recupera un paio di palloni e li perde entrambi. Ad un certo punto chiede a Marchisio se gli entra in scivolata su un russo e gliela passa così può lanciare il contropiede avversario. Forse ha solo bisogno d'affetto, ma con 13 fratelli ci chiediamo cosa pretenda. Mezzo voto in più per la pantacalza mimetica

MARCHISIO 6.5 lavoro sporco e prezioso, sa fare un po' tutto anche se ancora non eccelle in niente. Ma coi tempi che corrono è un lusso un marito che ti prepara i quattro salti in padella , si stira i calzini e butta nel pattume la birra dopo averla bevuta svaccato sul divano

CAMORANESI 6.5 gioca novanta minuti ed è nervoso. Non gioca proprio ed è nervoso. Viene sostituito ed è nervoso. Entra nella ripresa ed è nervoso. Freud direbbe che è uno psicolabile con un tocco di palla della ma****a

DEL PIERO 6 un po' fuori dal gioco, anche se palla al piede regala i soliti tocchi, soprattutto nella ripresa. Però si mangia un gol clamoroso e poi con vecchia scusa per discolparsi tenta invano di segnalare un tocco del difensore. Rimarrà uno dei momenti più poetici della storia della Juventus quello in cui Ranieri, con sommo tatto, gli infila il cappotto

IAQUINTA 6.5 egregio rappresentante dei culacchi moderni: ai piedi ha due zappe eppure ha fatto i milioni. Buon primo tempo per intensità e corsa,cala nella ripresa

GIOVINCO s.v. 15 minuti che consentono una sola osservazione degna di nota: è basso

MARCHIONNI s.v.

AMAURI s.v.

RANIERI 5.5 stasera i giocatori lo porteranno in qualche locale per ricchi oligarchi con donne ,caviale e voodka a fiumi. E lui griderà "no,no, è peccato, prendete Pessotto"


Crazy Diamond

Nessun commento:

Posta un commento